Norvegia

Un viaggio che dovevamo fare da troppo tempo.

Se ne parlò ai tempi del primo interrail, era il 1999. Ma per motivi di budget (due zone costavano di più) si arrivò fino in Danimarca. Il massimo dello sfizio fu prendere un traghetto a/r per toccare la terra scandinava e festeggiare il diploma bruciando gli ultimi risparmi.

Qualche anno dopo ci fu il secondo interrail, comprammo tutte le zone. Ma avevamo “solo” un mese, e queste località remote furono escluse in favore delle interessanti (dal punto di vista artistico) città svedesi.

Poi il viaggio in macchina attraverso l’ Europa, ma da bravi abitudinari puntammo di nuovo la Svezia. Il punto più a Nord fu la città universitaria di Uppsala.

Ci ritroviamo pochi mesi fa, sempre noi, decisi a raggiungere la meta mancante: la Norvegia, con i suoi bellissimi fiordi, laghi, Bergen, il Prekestolen….

Detto fatto si parte: a Oslo ci aspetta l’ auto presa a nolo, la prima meta è Bergen. il giro che ci aspetta è il seguente:

Oslo - Bergen - Stavanger - Oslo

1550 km in 4 giorni, viaggio compreso.

Per raggiungere Bergen decidiamo di attraversare l’ altipiano più alto del paese: l’ Hardangervidda. Si tratta di 3430 kmq di tundra disabitata attraversata da una sola strada tracciata ad un’ altitudine di circa 1250 m slm (handangervidda pass). Le montagne circostanti raggiungono invece i 1800 m slm.

Per raggiungerlo la prima cittadina da attraversare è Geilo, da li si prosegue.

Il tempo non promette nulla di buono, si fa una sosta. I prezzi sono assurdi: 20€ per 6 birre da 0.50. Ne prendiamo comunque 12.

Il paesaggio verso l’ altipiano è stupendo

una linea ferroviaria abbandonata lungo la strada per Geilo

Geilo è una città fredda e umida, una piccola pausa e si riparte. Siamo in vista dell’ altipiano

Arrivati

Anche se è il 20 di Giugno quassù c’è ancora un lago ghiacciato

Ci fermiamo nei dintorni del passo

 

La strada è ancora lunga. Ci sarebbe da fermarsi ogni 2 km a fare foto ma c’è poco tempo. In Norvegia non ci sono autostrade, impiegheremo 10 ore per coprire i 550 km circa che separano Oslo e Bergen.

Giunti sull’ Eidfjord prendiamo il traghetto per Ulvik, che attraversando l’ hardanger fjorden ci farà risparmiare come minimo un centinaio di chilometri.

 

Si prosegue

Fino ad arrivare a destinazione.

Bergen è una vivace città di circa 250.000 abitanti. Famosa per essere sede universitaria e per il Bryggen, quartiere di case in legno risalenti al 1700 che occupa una superficie di circa 13.000 mq.

Le foto sopra sono state scattate intorno alla mezzanotte.

La mattina dopo siamo di nuovo in viaggio. La meta del giorno è il Preikestolen. Si tratta di una scogliera a picco sul mare, alta circa 700m. Per arrivare in cima c’è un sentiero da percorrere in circa 2 ore.

Ma partiamo in ritardo  e il viaggio in auto dura circa 6 ore…

Arriviamo all’ imbocco del sentiero che sono già le 19 passate. Confidiamo nel fatto che qui fa buio tardi. Siamo ragionevolmente certi di riuscire a prendere l ultimo ferry che ci riporterà a Satavanger alle 0015.

Fin dall inizio il sentiero sembra essere più difficile del previsto


Avanziamo sotto il diluvio e siamo sempre meno sicuri di farcela per la mezzanotte. Ma alla fine giungiamo in vista della cima

 

 

Da qui inizia la discesa passando per la stessa strada. La luce diminuisce, il tempo stringe, siamo stanchi e scivoliamo di continuo.

Volevamo farci il Preikestolen e invece il Preikestolen si è fatto noi.

Riusciamo comunque a prendere il ferry delle 2345, a bordo siamo gli unici

La mattina seguente, prima di partire per Oslo facciamo un giro nella città di Stavanger, nota per essere sede di numerose compagnie petrolifere.

Si parte di nuovo. La strada per oslo segue la costa, niente a che vedere con i paesaggi dell’ andata. Arriviamo a Oslo a notte inoltrata, giusto in tempo per fare un giretto

Domattina saremo in aeroporto per tornare a casa.

L’AUTO DEL VIAGGIO

Volkswagen Golf variant 1.9 tdi cambio manuale a 5 marce.

Consumo medio 20km/l.

Comoda davanti e dietro, ideale per lunghi viaggi. Capiente il bagagliaio, prestazioni migliorabili.

2 responses

24 06 2011
ermes

Bellissimo|

20 07 2011
Alberto(@albcolangelo)

Aggiungerei solamente di calcolare che il limite di velocità per quasi tutto il viaggio è di 80 km/h.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: